Una sera osservavo il comportamento di mia figlia che preparava tutto l’occorrente per realizzare uno dei suoi memorabili disegni da prima infanzia. Colori, penne, foglio, matite, bicchierino d’acqua per le tempere ed immancabile straccetto, con utilizzo limitato dalla discutibile educazione all’ordine di una bimba di cinque anni. Dopo qualche minuto, libero sfogo alla sua vena artistica e quel foglio casto, bianco e pulito, si presenta pieno di mitiche figure, illustrazioni e schizzi colorati ognuno dei quali con un preciso significato ed una specifica collocazione contestuale.

Incontrare e conoscere Alessandro è stata la stessa cosa: ogni giorno passato in sua piacevole compagnia, la sua tela si arricchisce di colori, sfumature e figure che ormai hanno nascosto il bianco originario e rappresentano la sua cultura, la sua fine intelligenza nonché una simpatia fuori dall’ordinario.

Una delle principali doti che gli riconosco ed ammiro è la sua innata curiosità di conoscere, sapere ed apprendere, peculiarità che hanno contribuito a rendere Alessandro estremamente affidabile e competente.

Non mi ritengo nè una persona gelosa nè invidiosa, anzi al contrario, vivere, lavorare e stare accanto a persone come lui mi stimolano e mi costringono a rivedere certezze e pregiudizi, in definitiva mi aiutano a crescere.

Per tutto questo, non mi limiterei a definire Alessandro una persona positiva, simpatica e colta ma semplicemente una risorsa “essenziale”, in grado di guidare, migliorare ed arricchire, e chi lo conosce credo non possa che augurarsi di poter contare su di lui il più possibile.

Più volte, scherzando fra un discorso e l’altro, si provava ad immaginare Alessandro al centro di un servizio a suffragio del pubblico, rivolto a soddisfare ogni possibile domanda o richieste che un’ipotetica utenza potesse rivolgergli ed in relazione a ciò, si cercava di individuare un set di argomenti e domande da sottoporre al suo “sapere”. Ebbene, io non farei alcuna domanda, mi limiterei ad osservare ed attendere che riprenda a dipingere il quadro e cercherei di interpretarne il significato.